Invisibili, un libro sui senza tetto della nostra città

 
 

6 dicembre, 2016 -

Invisibili è un libro che raccoglie dieci racconti, uno per ciascuno degli autori – ad essere precisi nove autori e l’introduzione di Moni Ovadia -, sui senza tetto di Treviso. Le immagini sono state selezionate dal critico d’arte Marco Goldin, tra 250 lavori degli studenti del Liceo Artistico di Treviso.
Il progetto è nato con l’obiettivo di sostenere e rendere possibile l’avvio del progetto di realizzazione di orti sociali, che darà a molti di loro un’occasione di riscatto sociale attraverso il lavoro.
«Le persone senza fissa dimora sono rese invisibili dalla nostra società. È un mondo cinico, spietato con chi ha la ventura di perdere lo status di censo, per sventura, per le crisi cicliche, per una malattia o per la perdita della famiglia. Questo mondo adora solo l’idolo della ricchezza e del consumo.» scrive Moni Ovadia, scrittore, regista e attore teatrale. Il libro dipinge un mondo che non ci è così lontano: professionisti, operai, tecnici di aziende multinazionali, dirigenti d’azienda e impiegati, donne e uomini nostri ex-vicini di casa, che sono stati spinti in strada da un qualsiasi sgarro del destino, come la malattia, una rottura con la propria famiglia, la perdita del lavoro, una separazione. Cause diverse, uno stesso marchio: senza tetto.
Noi abbiamo voluto dare il nostro sostegno a questo progetto, che ha visto impegnato il Centro della Famiglia e la Comunità di Sant’Egidio.

Contattaci se vuoi contribuire alla causa acquistando un libro per te, o per farne un regalo per Natale.

gazzettino 6 novembre invisibili