Perchè (anche in Italia) l’ecommerce funziona

 
 

8 gennaio, 2016 -

ecommerce italia

Nell’anno appena passato, la metà degli italiani connessi ad internet (il 60%, cioè 36,6 milioni) ha fatto almeno un un acquisto online. L’ecommerce, in Italia, è un fenomeno che cresce ogni anno: nel 2015 ha segnato un +16% rispetto all’anno precedente.
Sta entrando nelle nostre abitudini non solo acquistare on-line, ma anche informarsi su prodotti e servizi, che possiamo decidere se acquistare in negozio oppure on-line sulla base di alcuni fattori.

Secondo Angelo Meregalli, General Manager PayPal Italia, la comodità è il principale motivo per cui decidiamo di acquistare on-line (61%), ma acquistiamo anche per la reperibilità di prodotti specifici difficili da reperire in negozio (53%), e per la convenienza economica (51%).

Se cerchiamo di capire qualcosa in più su chi fa uso abituale dell’ecommerce, vediamo che più del 90% legge abitualmente recensioni nel web su prodotti o servizi, consulta giornali online ed accede con un’alta frequenza al proprio profilo social. Ci decidiamo a comprare on-line perchè ci convince ciò che abbiamo letto su blog, forum e social network, sui social network ci fidiamo di più dei nostri amici. Il 49% di noi si informa principalmente sui siti di comparazione e il 41% sul sito ufficiale dell’azienda, ma tra le fonti emergono blog, forum e Social Network (37%).

Sullo smartphone, che sappiamo essere il principale mezzo di accesso ad internet, ricerchiamo informazioni nella fase di pre-acquisto (55%), sia sul divano di casa che quando ci troviamo in negozio e quindi abbiamo di fronte a noi il prodotto che stiamo cercando.

Cosa si vende di più on-line? Viaggi vacanza e telefonia (contratti di telefonia, ricariche) sono categorie più acquistate in rete: più 60% del target. Le altre categorie maggiormente gettonate sono abbigliamento, libri, trasporti, biglietti per eventi ed elettronica (TV, smartphone, tablet, etc). Tuttavia stanno crescendo moltissimo le vendite on-line per i prodotti e servizi che si distinguono, che vengono scelti per le loro caratteristiche: qualità rispetto a ciò che interessa veramente a me e disitinguibilità della proposta sono asset irrinunciabili per avere successo.

Cosa consigliamo alle aziende che hanno intenzione di avviare un’attività di vendita on-line? È fondamentale pensare molto bene al vantaggio del proprio prodotto e curare in dettaglio la comunicazione. Molto probabilmente si dovrà porre molta attenzione agli aspetti logistici, e di come l’attività on-line impatterà sulla nostra attività non on-line. Per avere successo, sarà necessario costruire la giusta strategia, pianificando in modo accurato sua realizzazione che dovrà comprendere tutti gli aspetti, dalla gestione degli ordini, al servizio di assistenza, alla pianificazione del budget da dedicare alla promozione.

Vendere on-line è in questo momento non solo un opportunità per le aziende italiane, ma una necessità determinata dall’esigenza di non perdere in competitività, in una fase di crescita così marcata del settore.